Blog

Estesa l'importazione utenti

nuova importazione utenti

A breve distanza dalla release natalizia, che vedeva l'aggiunta di due importanti funzionalità al servizio (il confronto dei risultati e l'esportazione dei dati), siamo lieti di presentare alcune nuove possibilità per i fruitori del servizio VOXmail!

Durante la pausa natalizia infatti ci siamo dati da fare e ora potete avvalervi di una rinnovata funzione di importazione utenti, che vi permetterà innanzitutto di caricare dati in formato TSV oltre allo standard CSV.

Release natalizia: confronto risultati e esportazione utenti

Finiamo questo 2008 con un regalo di natale per tutti gli iscritti al nostro servizio VOXmail!

Abbiamo infatti reso finalmente disponibili pubblicamente alcune delle feature che erano in test negli ultimi mesi. Tra queste vi illustriamo le 2 principali: il confronto risultati tra newsletter e la ristrutturazione dell'editor utenti con il supporto per l'esportazione in formato CSV.

Confronto risultati

E' ora possibile comparare i risultati ottenuti dalla spedizione di una newsletter con i dati di un invio precedente, in modo da poter velocemente analizzare come sta evolvendo la vostra campagna in funzione dei vecchi invii. [demo]

Webmail marketing: questione di stile

Nelle puntate precedenti vi abbiamo detto quanto dovrebbero essere larghe le vostre newsletter e abbiamo approfondito il discorso blocco delle immagini. Abbiamo poi fatto una parentesi molto tecnica sul quirks mode ed eccoci finalmente ad altro punto chiave nella creazione di una newsletter html: il supporto per gli stili (più tecnicamente CSS)

In particolare abbiamo verificato quale tipo di supporto vi sia per

  • gli attributi del tag body spesso usati per scegliere colori predefiniti del testo e dello sfondo
  • il tag <style> sia all'interno dell'head che nel body del codice html
  • l'attributo style="" utilizzato negli elementi html
  • il tag <link> utilizzato per includere un foglio di stile remoto
  • la regola @import all'interno del tag style, utilizzata per includere un foglio di stile remoto

Le immagini inline nelle newsletter

Nel precedente articolo "Webmail Marketing: Le basi", abbiamo analizzato quali webmail utilizzano il blocco delle immagini facendo sì che le newsletter vengano dapprima visualizzate senza le immagini e solo su richiesta dell'utente visualizzate correttamente.

Come Roberto giustamente ci segnala, esiste però un secondo metodo per inserire immagini all'interno di una newsletter html e consiste nell'aggiungere le immagini come allegati e riferirle direttamente all'interno dell'html. Questa tecnica viene chiamata, nel gergo del formato della posta elettronica (MIME), immagini inline.

Quirks mode alla riscossa

qvs_quirks.gif
qvs_standard.gif

Preparare l'html per una newsletter è un compito più complicato e soprattutto differente rispetto alla creazione di una pagina web. Oltre al fattore fondamentale, già preso in considerazione del blocco delle immagini, c'è da considerare innanzitutto il blocco degli stili (al quale dedicheremo un post successivo), ma anche il fatto che a differenza delle pagine web nelle quali possiamo scegliere il doctype e quindi in qualche modo "spingere" i browser ad utilizzare una modalità di rendering piuttosto che un'altra, con l'html nelle newsletter questa operazione non funziona e quindi qualcuno vedrà il nostro html in quirks mode, altri in modalità standard e non abbiamo strumenti per evitarlo.

Webmail Marketing: Le basi

Sempre più utenti preferiscono utilizzare il browser per accedere alla propria posta elettronica via web piuttosto che utilizzare un programma di posta installato sul pc. In rete è possibile trovare molte guide che cercano di spiegarci come impostare le newsletter ma nessuna, a nostro parere, prende in considerazione un aspetto molto importante: come verrà visualizzata la newsletter dagli utenti delle webmail?

Questo articolo è il primo della serie Webmail Marketing, termine con il quale vogliamo sottolineare che, nonostante sempre di email si tratti, le webmail sono ormai un mercato importante soprattutto nell'ambito consumer e la fruizione della posta elettronica tramite web segue regole e meccanismi differenti, talmente importanti che meritano un proprio termine.

Iniziamo quindi con una analisi delle webmail più diffuse in italia, prendendo in considerazione i primi aspetti fondamentali da considerare durante la creazione di una newsletter:

Jakob Nielsen: l'email come interfaccia utente

Jakob Nielsen, noto guru dell'usabilità del web da più di 10 anni, ha recentemente pubblicato un interessante report sui messaggi di posta elettronica. Nel suo articolo dello scorso 20 ottobre "Transactional Email and Confirmation Messages" vengono analizzate 92 messaggi transazionali dal punto di vista dell'usabilità, osservando come gli utenti abbiano interagito con tali messaggi al momento della ricezione. Lo studio parte da tre presupposti obbiettivi:

  1. Evitare che il messaggio sia confuso per spam: l'email deve sopravvivere alla crudele cernita degli utenti
  2. Trasmettere la qualità del servizio di supporto al cliente: l'email dovrebbe migliorare la reputazione dell'azienda in fatto di customer service e incrementare la confidenza degli utenti nel trattare con l'azienda.
  3. Prevenire un numero elevato di telefonate di richiesta di supporto: la gestione delle chiamate telefoniche e dei call center è costosa. Piuttosto che eliminare completamente le informazioni di contatto telefonico è preferibile assicurarsi che le email contengano tutte le risposte alle domande più frequenti utilizzando un linguaggio semplice
Tutti e 3 gli obbiettivi sono importanti, ma il fallimento del primo preclude gli altri per il semplice fatto che l'utente non leggerà il messaggio.

Non sarà un'avventura!

voxmail-square-logo_0.png Dopo mesi di sviluppo e testing VOXmail 1.0 è finalmente online! Nonostante neonato e alla prima release VOXmail include già tutte le funzionalità al servizio di una campagna marketing di successo e non vede l'ora di dimostrarvelo. Ecco alcune delle features che troverete in VOXmail:

  • Personalizzazione contenuti in base al destinatario (mailmerging)
  • Gestione profilo utenti personalizzabile
  • Segmentazione utenti
  • Potente editor visuale delle newsletter
  • Reportistica avanzata con tracciamento di aperture, clic, disiscrizioni e con dettaglio di chi ha fatto cosa e quando.